Cronaca

Morte Mastrogiovanni a Vallo della Lucania: rigettato ricorso del medico primario

Morte di Mastrogiovanni a Vallo della Lucania: la Corte di Cassazione di Roma ha rigettato il ricorso del medico Michele Di Genio.

Niente ricorso per Di Genio: resta la condanna per il caso Mastrogiovanni

La Corte di Cassazione di Roma ha rigettato il ricorso di Michele Di Genio, uno dei medici nonché primario dell’ospedale di Vallo della Lucania e condannato per la morte del maestro Francesco Mastrogiovanni di Castelnuovo Cilento.

Il medico era stato appunto condannato per sequestro di persona ai danni dell’uomo ricoverato al San Luca in regime di Tso. Di Genio aveva denunciato l’omesso esame del terzo motivo di appello e aveva chiesto un nuovo dibattimento per una perizia sulle immagini registrate all’interno del nosocomio vallese, allo scopo di verificare le effettive condizioni di Mastrogiovanni. Tuttavia, la Cassazione ha ritenuto il ricorso infondato.

“La sentenza impugnata ricostruisce dettagliatamente gli elementi posti a base del rigetto del ricorso evidenziando che la responsabilità è incentrata sulla piena consapevolezza dell’illegittimo uso dei mezzi di contenzione, conclusione che non è in alcun modo basata sulla questione della video ripresa”, si legge nel provvedimento dei giudici.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto