Morto nel sonno tre mesi fa, ora la procura chiede la riesumazione

SALA CONSILINA. Si pensava fosse morto per cause naturali, ma ora la procura vuole vederci chiaro e ne ha chiesto la riesumazione. Stiamo parlando di un anziano di Sala Consilina spentosi ai primi di novembre. Gli inquirenti sospettano che a causare la morte del 90enne sia stato un farmaco somministratogli per sconfiggere l’influenza di stagione. […]

SALA CONSILINA. Si pensava fosse morto per cause naturali, ma ora la procura vuole vederci chiaro e ne ha chiesto la riesumazione. Stiamo parlando di un anziano di Sala Consilina spentosi ai primi di novembre. Gli inquirenti sospettano che a causare la morte del 90enne sia stato un farmaco somministratogli per sconfiggere l’influenza di stagione. Per ora nulla di certo, ma l’inchiesta è aperta. A far sospettare chi indaga sono state le ultime ore di vita dell’anziano che si era messo a letto nella sua ultima notte senza accusare nessun malore. La procura ha notificato due avvisi di garanzia, uno al medico ed uno alla causa farmaceutica. Nella giornata di oggi il corpo verrà riesumato.

TAG