Cronaca

Messa in suffragio per Carmelo Pepe morto di tumore, il parroco: “Colpa della droga”

Carmelo Pepe, un 50enne di Piaggine, morì di tumore ed il 1 aprile si è tenuta la messa in suffragio. Le parole del parroco durante la celebrazione hanno suscitato l’indignazione generale. Don Aniello, infatti, pare, abbia insinuato che il decesso sia avvenuto a causa della droga.

Messa in suffragio, il parroco scatena l’indignazione

Durante la celebrazione di una messa a suffragio di Carmelo Pepe morto di tumore, il parroco parla di droga, lasciando intendere che a determinare la morte sia stato l’uso di stupefacenti.

«Mio fratello è morto di tumore, non per droga» sottolinea sbigottito il fratello di Carmelo Pepe, 50enne deceduto. Le parole del parroco provocano indignazione tra alcuni fedeli «Non è la prima volta che il prete sbaglia a parlare, ma questa volta faremo in modo che vada via. Ci muoveremo in massa per farlo allontanare».

Articoli correlati

Back to top button