Cronaca

Nascondeva cocaina dietro una finta presa di corrente: 23enne arrestato

SALERNO. Aveva creato un’intercapedine all’interno di una presa elettrica della sua abitazione dove nascondeva ben 400 grammi di cocaina purissima. Duro colpo allo spaccio di droga a Salerno: gli agenti della sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Salerno, agli ordini del vice-questore Lorena Cicciotti, hanno tratto in arresto il 23enne Luca Bifulco.

Il giovane salernitano, residente nel rione Petrosino, era stato segnalato agli uomini della narcotici in quanto ritenuto il leader di una fiorente piazza di spaccio attiva nel quartiere al confine con la zona collinare. Dopo una serie d’appostamenti,
Luca Bifulco è stato notato mentre, a bordo della sua auto, effettuava alcuni movimenti sospetti in un’abitazione del Colle Bellara, dove è stato intercettato e controllato. La successiva perquisizione nella casa di Bifulco ha permesso di scoprire la droga occultata all’interno di una cassetta blindata: per Bifulco, dunque, sono scattate le manette.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button