Incendio nel negozio di elettrodomestici a Pagani, l’imprenditore Buonora: “Non mi arrendo”

negozio-incendio-elettrodomestici-pagani-imprenditore-buonora

Incendio nel negozio di elettrodomestici a Pagani: parla l'imprenditore Massimo Buonora, il quale non si arrende ed è pronto a ricominciare

Incendio nel negozio di elettrodomestici a Pagani: parla l’imprenditore Massimo Buonora, il quale non si arrende ed è pronto a ricominciare.

“Non mi arrendo”: Buonora è pronto a riparte dopo l’incendio nel suo negozio a Pagani

A pochi giorni dall’incendio che ha devastato il suo negozio di elettrodomestici a Pagani, parla l’imprenditore Massimo Buonora, il titolare del punto vendita preso di mira dal racket. A riportare la notizia è il quotidiano “Il Mattino”, a firma del collega Aldo Padovano.

Al momento non è ancora chiaro se si tratta veramente di racket o di una vendetta, ma la vittima sa bene di cosa si tratta. Infatti, lui e la sua famiglia sono pronti a rialzarsi e riprendere la loro attività in mano, dato che va avanti dal 1948 in via Verdi.

Sua moglie e i suoi figli hanno paura, dice Buonora, ma lui non ha paura e non teme ulteriori ripercussioni dopo aver visto oltre 300mila euro di elettrodomestici bruciati nella maledetta notte tra il 3 e il 4 novembre. Non a caso ha provveduto a presentare nuovi pannelli pubblicitari all’esterno del suo esercizio e ha provveduto già al rifacimento della controsoffittatura e dell’impianto elettrico.

Le indagini

Proseguono intanto le indagini da parte delle forze dell’ordine. La chiave potrebbe essere celata dietro alle immagini di videosorveglianza, dato che si parla di un uomo incappucciato che avrebbe incendiato il negozio usando una tanica di benzina.

La solidarietà di Pagani

In molti a Pagani hanno manifestato solidarietà nei confronti della famiglia Buonora, a partire dalle forze politiche fino alle associazioni, passando naturalmente per l’intera cittadinanza.


Fonte e foto: Il Mattino

TAG