Cronaca

Neonata morta a Roccapiemonte, la madre lascia il carcere

Continuano le indagini per fare luce sulla vicenda della neonata morta a Roccapiemonte. La madre, Margherita Galasso, accusata di aver ucciso la piccola, lascia il carcere. La 41enne sarà trasferita agli arresti domiciliari in una clinica psichiatrica di Nocera per le gravi patologie.

Neonata morta a Roccapiemonte, continuano le indagini

Proseguono senza sosta le indagini per chiarire tutti i dubbi sulla vicenda della neonata uccisa a Roccapiemonte. Si attende l’esame del Dna della piccola “Maria” poiché il marito della 41enne non è sicuro di essere suo padre. La madre, nel frattempo, ha lasciato il carcere per via delle gravi patologie psicologiche. Nelle ultime settimane i carabinieri hanno ascoltato diversi testimoni per ricostruire i fatti del 2 settembre.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto