Cronaca

Neonata morta, scagionata la dottoressa vicesindaco di Capaccio Paestum

Era stata accusata della morte di una neonata deceduta il 26 marzo 2012: scagionata la dottoressa vicesindaco di Capaccio Paestum

Era stata accusata di aver cagionato per colpa professionale la morte di una neonata deceduta il 26 marzo 2012: scagionata la dottoressa vicesindaco di Capaccio Paestum, Maria Antonietta Di Filippo. La sentenza di assoluzione è stata emessa dal giudice presso il Tribunale di Vallo.

Accusata della morte di una neonata, dottoressa scagionata

La vicenda giudiziaria inizialmente aveva visto coinvolti numerosi medici dell‘ospedale San Luca ed in cui si sono succedute ben due consulenze tecniche. La seconda, nominata dalla Procura di Vallo della Lucania, determinò il rinvio giudizio della sola ginecologa Di Filippo.

Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Back to top button