Cronaca

Neonata uccisa a Roccapiemonte, perizia psichica sulla madre

Neonata morta Roccapiemonte: perizia psichica per la donna che ha ucciso sua figlia poco dopo averla partorita. Il gip del tribunale di Nocera Inferiore, Luigi Levita, ha nominato un perito per valutare le condizioni di Margherita Galasso, al fine di stabilirne la compatibilità con il regime carcerario.

Roccapiemonte, perizia psichica su Margherita Galasso

La donna ha lasciato due giorni fa il reparto di ginecologia dell’ospedale Umberto I, per essere trasferita a Fuorni. La 41enne è indagata per omicidio volontario aggravato. Da una valutazione fatta sugli elementi raccolti dall’inchiesta, non ancora conclusa, condotta dal sostituto procuratore Roberto Lenza, il gip ha ritenuto di mantenere la donna in stato d’arresto, perché è ritenuta responsabile della morte della figlia Maria, tra il 31 agosto e il 2 settembre scorso, nella sua casa di Roccapiemonte.

Le indagini

Continuano le indagini dei carabinieri per raccogliere maggiori testimonianze. Il marito di Margherita Galasso continua a sostenere di non sapere che la moglie fosse incinta. A detta di diversi condomini, la 41enne non si vedeva da tempo in strada, nemmeno fuori al balcone di casa.

Articoli correlati

Vedi anche
Close
Back to top button