Incendio a Battipaglia, l’onorevole Nicola Acunzo perde le staffe e strappa il telefono al cronista

Nicola-Acunzo-M5S

Il cronista si trovava presso la zona industriale di Battipaglia e riprendeva Acunzo mentre parlava con alcuni ambientalisti. Quando accadde l'impensabile

«Ti denuncio, pagherai un sacco di soldi» sono queste le scioccanti frasi dell’onorevole Nicola Acunzo, deputato del Movimento 5 Stelle, rivolgendosi ad un cronista del quotidiano “Fanpage.it”, in seguito gli ha strappato violentemente di mano il cellulare.

Incendio a Battipaglia, onorevole del M5S va in escandescenza e strappa il telefono al cornista

In quel frangente, il cronista si trovava presso la zona industriale di Battipaglia e stava riprendendo una discussione tra l’onorevole pentastellato e alcuni rappresentanti di associazioni ambientalista, quando, improvvisamente, si è visto strappare il cellulare da mano.

Momenti di tensione durante l’incendio scoppiato nella zona industriale di Battipaglia dove, l’onorevole nel M5S, Nicola Acunzo, presente sul posto, stava discutendo con alcuni rappresentanti di associazioni ambientaliste, quando va in escandescenza mentre il cronista stava semplicemente riprendendo la discussione e gli strappa brutalmente il telefono dalle mani, infine, le minacce: «Pagherai un sacco di soldi, ti denuncio come attore, non come deputato».

L’onorevole pentastellato, pur dichiarando di stimare “FanPage” si è reso protagonista di un gesto sconcertante. Il cronista, inoltre, non è stato messo a riparo da ulteriori critiche: «Non si fa come hai fatto tu, te lo posso garantire, perché stai parlando con un deputato», tuona Acunzo.

TAG