Niente permessi: sequestrato il Korè Village del colonnello D’Auria

giuseppe-dauria

Ancora guai per Giuseppe D'Auria: la Procura ha ottenuto il sequestro del Korè Village perché sprovvisto dei permessi come struttura alberghiera

NOCERA SUPERIORE. Ancora guai per l’ex colonnello Giuseppe D’Auria: la Procura di Nocera Inferiore ha ottenuto infatti il sequestro del Korè Village di Nocera Superiore perché sprovvisto dei permessi necessari come struttura alberghiera.

Niente permessi per la struttura alberghiera: sequestrato il villaggio Korè dell’ex colonnello Giuseppe D’Auria

La Procura di Nocera Inferiore ha ottenuto il sequestro preventivo del Korè Village, il complesso immobiliare di Nocera Superiore il cui proprietario è l’ex colonnello Giuseppe D’Auria, coinvolto da tempo in un’inchiesta per estorsione ai dai dei propri dipendenti ai tempi in cui gestiva alcuni supermercati di una nota catena.

Il villaggio è stato sequestrato in seguito alle indagini per abuso edilizio in concorso che vede coinvolti lo stesso D’Auria, il progettista Raffaele Fasolino e il direttore dei lavori, nonché legale rappresentante della ditta esecutrice, Antonio Bisogno. 

Nel mirino degli inquirenti è finita dunque l’imponente struttura di 10mila metri quadrati inaugurata a inizio anno, composta da 18 camere, sale meeting, ristorante, bar, centro fitness, un’ampia spa e un’area beauty. A quanto pare, il Korè Village fu sottoposto a un cambio di destinazione d’uso a complesso alberghiero, tuttavia, è emerso che non aveva i permessi necessari per essere situato in una zona tra l’altro ad alto rischio sismico.

I sigilli sono stati installati dai carabinieri della Stazione di Nocera Superiore, sancendo così il sequestro completo. Infatti, lo scorso febbraio, gli agenti della Polizia Municipale avevano effettuato solo un sequestro parziale della struttura, ma adesso è arrivato il provvedimento finale. Le opere contestate sarebbero state realizzate in difformità rispetto ai titoli abilitativi prescritti.


Fonte: Il Mattino

TAG