Sarno, entra in un centro sportivo e palpeggia una ragazza: non c’è stata violenza sessuale

sarno-arrestato-violenza-sessuale

Nigeriano palpeggia ragazza Sarno, non convalidato l'arresto. Il gip ha firmato il nulla osta per l’espulsione del 38enne

Un nigeriano si spoglia e palpeggia una ragazza Sarno. È successo nella serata di giovedì 25 giugno quando E.A., 38enne irregolare e senza fissa dimora, richiedente asilo politico, si è furtivamente introdotto in un centro sportivo di Sarno. Notato dal titolare, quest’ultimo ha chiesto l’aiuto di una ragazza affinché facesse da interprete per lo straniero che parlava solamente inglese. A quel punto il nigeriano, raccontando di soffrire per essere rimasto senza lavoro, né casa, si è denudato spingendosi contro la ragazza bloccandola e palpandole il seno.

Nigeriano palpeggia ragazza a Sarno, firmato nulla osta per l’espulsione

Come riportato da Il Mattino nell’articolo a firma di Rossella Liguori, nelle scorse ore il gip ha firmato il nulla osta per l’espulsione del 38enne che giovedì, dopo aver palpeggiato la ragazza, si è dato alla fuga. L’uomo era stato poi arrestato con le accuse di violenza sessuale, atti osceni, violazione di domicilio e poi trasferito al carcere di Fuorni. 

La decisione

Nel processo per direttissima  il gip non ha convalidato l’arreso: non sarebbe stata riconosciuta la violenza sessuale rispetto all’atto del palpeggiamento. È stato così firmato il nulla osta per l’espulsione dal territorio italiano. Il nigeriano era già destinatario di un precedente decreto di espulsione.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG