Cronaca

Nocera, camorra e politica: “sospeso” il prete finito nell’indagine

NOCERA INFERIORE. Non celebra più messa don Alfonso Santoriello, il parroco della chiesa di San Giuseppe nel rione Vescovado. La decisione, assunta dal Vescovo Giudice, allontana il prete dalla sua parrocchia dopo il blitz Antimafia che ha ricostruito il progetto di una Casa Famiglia e i presunti contatti con soggetti indagati, quali Ciro Eboli e Carlo Bianco, entrambi in carcere.

Come racconta il portale SalernoToday, una scelta di opportunità sembra essere quella della curia: il parroco, non indagato, fu ascoltato a fine agosto in Procura come persona informata sui fatti. Cruciale resta l’importanza della delibera d’indirizzo sottoscritta dalla giunta, rimasta senza prosieguo, sulla strada di una variante al piano regolatore con l’ok arrivato nero su bianco in tempo utile, prima della fine della scorsa consiliatura dell’amministrazione del sindaco Manlio Torquato. Secondo il teorema della Dda, quella variante era la prova di uno scambio politico mafioso tra Pignataro e Bianco, impegnato in una nuova candidatura per le scorse elezioni.

 

 

Articoli correlati

Back to top button