Cronaca

Nocera, sparò al vicino di casa: resta in cella dipendente Multiservizi

Dipendente della Nocera Multiservizi spara al vicino perché il volume della musica era troppo alto: Francesco Garzillo resta in carcere

Sparò al vicino di casa perché il volume della musica era troppo alto. Resta in cella il 59enne Francesco Garzillo, dipendente della Nocera Multiservizi. L’uomo è accusato del tentato omicidio del 60enne Francesco Canale, detto “Franco Mascotta”.

Spara al vicino, dipendete Multiservizi resta in carcere

Il 59enne, nel corso dell’interrogatorio davanti al gip, ha ammesso le sue colpe. Tra i due vi erano ostilità che duravano da mesi. L’ennesima discussione ha rischiato di sfociare in tragedia.

I fatti

L’episodio, come riporta il Mattino a firma di Nicola Sorrentino, è accaduto intorno alle 22,30, tra via Tito Lucrezio Caro e via Marco Levi Bianchini, nel rione di Pietraccetta a Piedimonte di Nocera Inferiore, a casa della vittima, il 60enne Francesco Canale. Il suo vicino di casa avrebbe bussato alla porta da lì sarebbe nata una discussione . Dalle parole si è passati ai fatti. Poi è spuntata la pistola con la quale sono stati esplosi diversi colpi, uno di questo conficcatosi nell’intestino di Canale.

 

Articoli correlati

Back to top button