CronacaPolitica

Nocera Inferiore, ai domiciliari l’ex consigliere Ciro Eboli

NOCERA INFERIORE. Scarcerato dopo un anno l’ex candidato al consiglio comunale Ciro Eboli, il 38enne definito dagli inquirenti il braccio destro del boss Antonio Pignataro. Va agli arresti domiciliari in Basilicata. Prima di lui, era toccato all’ex vicesindaco Antonio Cesarano.

Accusato di scambio elettorale politico mafioso

Eboli è accusato di scambio elettorale politico mafioso: secondo le accuse con l’altro candidato, Carlo Bianco, brigà per l’approvazione di un progetto di edificazione per una casa famiglia, tanto è vero che anche il parroco risulta indagato.

Un progetto che rientrava anche negli interessi di Antonio Pignataro,il camorrista condannato per l’omicidio di Simonetta Lamberti. Dietro la promessa di un supporto elettorale, Eboli e Bianco si impegnarono affinché la giunta comunale approvasse quel progetto, che fu poi definito con una delibera Dopo il blitz dei carabinieri del Ros, il Comune revocò la delibera, annullando il progetto. Ma Ciro Eboli non fu mai eletto al consiglio comunale di Nocera .

Articoli correlati

Back to top button