Cronaca

Nocera Inferiore, per i carabinieri del Ros fu centrale di scambio elettorale

Emergono ulteriori dettagli sulle elezioni del 2017 a Nocera Inferiore: a quanto pare ci sarebbe stata una centrale di scambio elettorale.

Scambio elettorale a Nocera Inferiroe: le dichiarazioni dei carabinieri del Ros

Per i carabinieri del Ros, Nocera Inferiore fu “centrale di scambio elettorale“. A confermare tale particolare è stata la testimonianza del luogotenente, Natalino Avino, che ieri mattina ha parlato davanti ai giudici di un presunto fenomeno di corruzione elettorale durante le elezioni del 2017.

In merito al processo “Un’altra storia bis”, è stato possibile verificare le indagini dei militari, i quali hanno analizzato le conversazioni e i dati ottenuti dai cellulari di alcuni imputati, come quelli di Luigi Sarno e Gerardo Villani.

Secondo le accuse, i due avrebbero avuto disponibilità di solfi e si sarebbero rapportati a un intermediario per indicare le preferenza ad alcuni elettori. Le preferenza in questione sarebbero state tutte orientate neo confronti di Nicola Maisto, ex consigliere comunale, imputato e dimissionario dopo il blitz di due anni fa.

Tra l’altro, Natalino Avino, non esclude la possibilità che le schede elettorali acquisitepotessero essere anche dei fac-simile. 

 

Articoli correlati

Back to top button