Cronaca

Il nuovo “brand” della droga, panetti di hashish venduti con l’adesivo di Putin | Arrestato pusher salernitano

Il panetto di stupefacente rinvenuto, con un adesivo di Putin che imbraccia un fucile, è l’ennesimo dello stesso genere già oggetto di precedenti sequestri

Panetti di hashish venduti con l’adesivo di Putin. I poliziotti del Commissariato di Nocera Inferiore hanno tratto in arresto, nel tardo pomeriggio di ieri, un giovane nocerino incensurato per i reati di detenzione di sostanze stupefacenti a scopo di spaccio.

Droga con l’adesivo di Putin, arrestato pusher di Nocera Inferiore

Nello specifico, durante un servizio di osservazione nei pressi della Stazione ferroviaria di Nocera Inferiore, gli agenti sono venuti a conoscenza che tale C. U. era indicato quale detentore di sostanze stupefacenti presso il proprio domicilio a Nocera Inferiore. Gli operatori di polizia, quindi, hanno deciso nell’immediatezza della notizia di effettuare una perquisizione a casa del segnalato.

La perquisizione

Durante la perquisizione domiciliare, gli agenti hanno ritrovato e sequestrato nel mobile della sua camera da letto, occultato in una lattina di coca cola, un panetto, con un adesivo raffigurante Putin che imbraccia un fucile, di sostanza marrone, che dal successivo narcotest risultava essere hashish, del peso di grammi 73,16.
All’interno dello stesso contenitore venivano rinvenute 186 bustine in cellophane con chiusura ermetica, solitamente utilizzate per la custodia di piccole quantità di stupefacente, mentre all’interno di un cassetto dello stesso mobile, veniva rinvenuto un coltello da cucina, con il manico divelto e con lama affilatissima lunga 19,5 cm ed intrisa di sostanza solida marrone.

Il panetto

Il panetto di stupefacente rinvenuto, con un adesivo di Putin che imbraccia un fucile, è l’ennesimo dello stesso genere già oggetto di precedenti sequestri effettuati nel territorio cittadino. Per quanto accertato, C. U. era dichiarato in stato di arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’arresto

Il PM di turno presso la Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, informato dell’avvenuto arresto, ha disposto, al termine attività e degli accertamenti di rito, la traduzione dell’arrestato presso l’abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa della fissazione dell’udienza di convalida.

Articoli correlati

Back to top button