Nocera Inferiore, merce sparita dai Tir: 46 persone a processo

camion

Sono 46 le persone che saranno processate perché imputate nella maxi-inchiesta “Big boat”, istruita contro un sistema truffaldino attivo in tutta Italia

Sono 46 le persone che saranno processate perché imputate nella maxi-inchiesta “Big boat”, istruita contro un sistema truffaldino attivo in tutta Italia, con base tra la provincia sud di Napoli e l’Agro nocerino-sarnese, in grado di far sparire merce di ogni sorta, senza mai farle arrivare alle aziende di destinazione.

Merce sparita dai Tir, 46 persone a processo

Dopo diversi stralci, alcune condanne con rito alternativo e iter separati, il processo partirà il 13 marzo del 2020, data della prima udienza, disposta dal gup, davanti ai giudici della seconda sezione penale del tribunale di Nocera Inferiore.

L’indagine registrò un primo blitz nella primavera 2016 contro una gang di specialisti nella sparizione di merce: in precedenza il tribunale aveva già disposto condanne con rito alternativo per altri imputati e stralci a carico dei presunti capi.

Il gruppo riusciva a far sparire la merce dai tir: sono centinaia gli episodi contestati in tutta Italia, mentre furono 39 le misure cautelari emesse dal gip del tribunale di Nocera Inferiore, a conclusione delle indagini della Procura, cominciate fin dal 2012, in grado di ricostruire un’organizzazione che, in nome e per conto di una ditta di autotrasporti con fittizia sede legale a Milano, otteneva da diverse società del nord Italia l’affidamento di carichi di merce.

TAG