Cronaca

Nocera, timbra il badge ma non è in ufficio: assolto

NOCERA INFERIORE. È stato assolto l’uomo che era finito sotto processo, Giovanni Cavallaro, bibliotecario 65enne e dipendente del Comune, perché accusato di aver marcato con il proprio badge ma poi ritrovarsi fisicamente altrove.

Per la Procura di Nocera Inferiore, infatti, Cavallaro aveva marcato con il proprio badge, durante l’orario di ufficio, attestando la sua presenza per poi invece trovarsi fisicamente altrove.

Timbra il badge ma non è in ufficio: i dettagli

I fatti furono registrati, secondo quanto riporta Il Mattino, tra il 21 aprile e il 5 maggio 2016.

Il Gup, però, ha prosciolto Cavallaro perché il fatto non sussiste.

Il dipendente, infatti, ha dimostrato che anche se non era in ufficio, stava lavorando per l’ente comunale.

La sentenza

“L’imputato – si legge nella sentenza del giudice Luigi Levita – ha provato documentalmente la sua peculiare mansione di addetto alla biblioteca che rendeva necessario uno spostamento da una sede all’altra degli uffici comunali.

Spostamenti autorizzati che rendono sufficiente a destituire di fondamento l’accusa sul punto. Quanto alle residue contestazioni connesse a brevissimi allontanamenti, con condotte di incombenze private che sono durate pochissimi istanti, non hanno turbato la regolarità del servizio né hanno arrecato nocumento all’Amministrazione.”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button