CronacaCuriosità

Nocera Inferiore: gli ultras a sostegno della Tin dell’ospedale Umberto I

NOCERA INFERIORE. Nuova iniziativa degli ultras della Nocerina a sostegno del reparto Tin dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Scatta la raccolta di beneficenza.

Ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, gli ultras a sostegno della Tin

Torna anche quest’anno la raccolta fondi in favore del reparto di Terapia Intensiva Neonatale del nosocomio nocerino. Gli ultras della Nocerina rinnovano quella che è ormai una tradizione per le due Nocera, non solo per i tifosi rossoneri.

Alla vigilia di Natale i ragazzi della Curva Sud saranno presenti con uno stand in piazza del Corso, per raccogliere le offerte da devolvere al reparto. Nei giorni scorsi il dottor Attilio Barbarulo, medico in servizio presso la Tin di Nocera Inferiore, ha annunciato l’iniziativa di quest’anno.

«Quando salvi un bambino, hai salvato il mondo intero», uno slogan divenuto “claim” della campagna di solidarietà degli ultras rossoneri che, in attesa del 24 dicembre, hanno consegnato un bel po’ di salvadanai a diversi esercizi commerciali delle due Nocera che hanno aderito all’iniziativa, tutti contraddistinti da una locandina con al centro un bimbo sorridente in braccio alla sua mamma (nella foto in alto).

Due importanti strumenti donati l’anno scorso

I salvadanai saranno ritirati alla vigilia di Natale, col ricavato che sarà aggiunto a ciò che sarà raccolto in piazza del Corso, così da provare a superare la considerevole cifra raggiunta l’anno scorso.

A Natale del 2017 l’iniziativa fruttò la somma di 5444 euro, con cui fu possibile acquistare un trapano per intraossea e un blender per ossigenoterapia. Strumenti di grande utilità per il reparto di Terapia Intensiva Neonatale di Nocera, diretta dal dottor Franzese.

Gli ultras della Nocerina hanno rivolto il proprio ringraziamento al primario, all’intera equipe della Tin e al dottor Barbarulo (nella foto qui in basso, con la maglia rossonera) che, nella doppia veste di tifoso rossonero e medico, è divenuto un imprescindibile cardine per la buona riuscita di questa raccolta.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button