Nocera Inferiore, stato di agitazione dei dipendenti di Villa dei Fiori: 150 posti di lavoro a rischio

villa-dei-fiori-nocera

Le organizzazioni sindacali Cisl e Uil Funzione Pubblica hanno proclamato lo stato di agitazione dei dipendenti del centro di riabilitazione Villa dei Fiori

Nocera Inferiore, le organizzazioni sindacali Cisl e Uil Funzione Pubblica hanno proclamato lo stato di agitazione dei dipendenti del centro di riabilitazione Villa dei Fiori invitando il prefetto di Salerno ad avviare la procedura di conciliazione.

Villa dei Fiori, stato di agitazione dei dipendenti

L’azienda ha annunciato ai dipendenti un prossimo ridimensionamento dei livelli occupazionali. «Tutto nasce – si legge nella nota inviata alla Prefettura – in una disparità di trattamento che il Distretto 60 di Nocera Inferiore sta applicando nei confronti di Villa dei Fiori, si passa da tempistica non adeguata per l’assegnazione dei nulla osta per procedere ad interventi terapeutici riabilitativi a raggiunti tetti di spesa (già in febbraio) per l’anno corrente, per finire ad ipotetiche liste d’attesa che, sistematicamente, la struttura dichiara di non averne iscritte. Ciò nonostante sembra che molti dei pazienti vengano deviati presso altre strutture».

TAG