Nocera Superiore, abusò di un minore, a rischio processo un 26enne

abusi bambini

Un 26enne di origine russa, avrebbe abusato di un minore dopo averlo condotto in un luogo isolato, lontano da tutti. Ora rischia il processo

Un 26enne di origine russa, avrebbe abusato di un minore dopo averlo condotto in un luogo isolato, lontano da tutti. Ora rischia il processo per violenza sessuale aggravata.

A rischio processo per abuso su un minore

Nei suoi riguardi, la procura di Nocera Inferiore ha chiesto il rinvio a giudizio al termine di un’indagine durata quasi tre mesi. I fatti risalgono al 10 marzo scorso, a Nocera Superiore. Un fatto di cronaca che scatenò una caccia all’uomo da parte di alcuni familiari del piccolo, di nove anni, oltre che dei cittadini, che aggredirono quel ragazzo straniero, affetto da disturbi mentali.

Il ragazzo fu poi tratto in salvo grazie all’intervento dei carabinieri di Nocera. Secondo le indagini condotte dagli stessi militari, era sera quando i due, la vittima e l’indagato, si incrociarono nei pressi di una piazzetta a Pecorari, poco distante da una scuola. I due forse si conoscevano.

Il presunto abuso

Il 26enne  avrebbe convinto con una scusa il minore a seguirlo in un garage isolato. Una volta qui, lo avrebbe spogliato, abusando di lui. Il piccolo sarebbe poi fuggito via, rientrando a casa e raccontando tutto alla madre. Le parole del bambino avrebbero choccato la donna, che avrebbe a sua volta riferito della circostanza al resto della famiglia.

TAG