Cronaca

Nocera, smantellato campo rom. Il blitz voluto dal sindaco Torquato

NOCERA INFERIORE. Smantellato campo rom a Nocera Inferiore, alle spalle dello Stadio San Francesco.

Il blitz voluto dal sindaco Manlio Torquato, è stato eseguito questa mattina dagli agenti coordinati dal comandante Giuseppe Contaldi.

Una volta all’interno, la polizia municipale non ha trovato nessuno, provvedendo tuttavia a distruggere con una piccola ruspa almeno quattro baracche messe in piedi allo scopo di fungere come abitazioni di fortuna.

L’operazione era stata eseguita più volte in passato, ma l’ultima è stata necessaria anche in considerazione di quanto avvenuto una settimana fa in centro, in via Canale. Quando un extracomunitario, con residenza nel napoletano, ha aggredito con una mazza di ferro un ragazzo nigeriano che chiedeva l’elemosina. Circostanza preoccupante, che ha spinto il Comune a prevenire che quel gruppo di cittadini provenienti dalla Romania possa nuovamente servirsi di quella “base” alle spalle dello stadio, per poi girare in città indisturbati, chiedendo elemosina con modi spesso violenti e fastidiosi.



Tuttavia, resta la preoccupazione per il futuro – così come riferiscono sottovoce gli stessi vigili – dato che quasi certamente quello stesso campo sarà rimesso in piedi quanto prima. Spesso, chi occupa quel posto lo utilizza come punto di riferimento per girare nell’Agro, pur avendo residenza nei comuni confinanti o del napoletano

Un’indagine della Procura accertò un anno e mezzo fa che quello stesso campo venisse utilizzato a mò di base logistica da un gruppo di romeni, a loro volta impegnati a sfruttare un gruppo di minori per chiedere l’elemosina in diversi comuni dell’Agro Nocerino. Tuttavia, il problema c’è ed è di difficile risoluzione.

Con il Decreto sulla sicurezza urbana a firma del ministro Minniti, era sorta una speranza anche in tal senso, con la possibilità di concedere maggiori poteri da dare ai sindaci della città. Tuttavia, la bozza permette ai primi cittadini solo di segnalare le aree urbane su cui concentrare gli sforzi di controllo del territorio, ma il potere di allontanare in termini amministrativi un soggetto da una città resta al Questore.

Spesso infatti, i fogli di via che la polizia firma non vengono rispettati dai destinatari, o non convalidati in mancanza di esigenze. Chi invece viene segnalato dal provvedimento, si ripresenta puntualmente negli stessi comuni, incurante della segnalazione.

Fonte: salernotoday

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button