Cronaca

Nocera Superiore, picchiarono titolare di un’impresa funebre: tre condanne

A Nocera Superiore, tre persone sono state condannate per aver preso a botte il titolare di un’impresa funebre: arrivano tre condanne.

Tre condanne per lesioni

Avevano picchiato e derubato il titolare di un’impresa funebre a Nocera Superiore: alla fine, arrivano le condanne per tre imputati considerati al centro di un vero e proprio racket dei necrologi.

L’aggressione avvenne perché la vittima si rifiutò di affidare l’affissione dei manifesti a uno degli indagati, il quale ben pensò di vendicarsi prendendolo a botte insieme ad altre tre persone, provocandogli la rottura di un braccio. Si tratta di Marcello De Vivo, condannato a cinque anni e sei mesi di reclusione.

Insieme a lui c’erano anche Antonio De Napoli e Luca Marrazzo, generi di De Vivo e condannati a 3 anni e 2 mesi di reclusione. Oltre alla violenza, avvenuta tra l’altro con un manganello, alla vittima fu rubato anche lo scooter, ma per questa accusa De Vivo ha avuto l’assoluzione.

 

Articoli correlati

Back to top button