Nocera Superiore, l’ex presidente della Nocerina rischia il processo per evasione

abusi-edilizi-bar-angri-processo

L’ex presidente della Nocerina, Giovanni Citarella, rischia un nuovo processo per i conti bancari utilizzati per evadere le imposte

L’ex presidente della Nocerina, Giovanni Citarella, rischia un nuovo processo per i conti bancari utilizzati per evadere le imposte.

L’ex presidente della Nocerina rischia il processo

Dinanzi al giudice per le udienze preliminari compariranno oltre a Citarella, i suoi soci di allora, come il fratello Christian, M.Tamigi, il factotum A. Faiella e S.Canale, con R. Russo, A.Ciancio e Y. Codraro.

I primi 5, in particolare, con Tamigi nel ruolo di direttore della Banca della Campania, Agenzia di Nocera Superiore, Faiella quale esecutore materiale, i due Citarella a disporre e decidere, con la Canale quale delegata alla cassa, rispondono dell’accusa di associazione a delinquere portata avanti per creare rapporti bancari a nome dei calciatori della Nocerina, ignari dell’utilizzo del loro nome, in modo da negoziare titoli, incassare contanti ed evadere imposte, facendo ricadere la responsabilità sugli atleti tesserati con il club molosso.

TAG