Cronaca

Nocera: tentò di uccidere l'ex con un cavo, 57enne rinviato a giudizio

NOCERA INFERIORE. Secondo quanto riporta il quotidiano La Città Eugenio Di Nicola, 57enne nocerino è adesso accusato di tentato omicidio. Le prove sembrano confermare, per la Procura, la colpevolezza dell’uomo che na marzo tentò di strangolare la sua ex con un filo elettrico in via Gramsci. L’uomo, all’epoca dei fatti, fu fermato dall’arrivo di un vicino.

La donna chiamò quindi i soccorsi e nella sua deposizione denunciò l’accaduto alle forze dell’ordine: riuscì a reagire solo grazie all’arrivo di un condomino che, facendo rumore, diede alla vittima l’opportunità di liberarsi dal filo. Nonostante fosse riuscita ad evitare il peggio il 57enne la colpì ripetutamente con calci e pugni.

Dalle indagini emerse che Di Nicola era prono a scatti violenti ed aveva più volte minacciato la sua ex. Dopo essere stato rintracciato dagli agenti di polizia l’uomo confessò quanto fatto, dichiarando di aver commesso una follia. Rivelò il luogo dove aveva lasciato l’arma ed il motivo che l’aveva spinto al gesto estremo: a quanto sembra i due litigavano spesso per gelosia.

Lei venne trasportata al nosocomio nocerino dove rimase nel reparto d’emergenza per 15 giorni. Poi la denuncia e le indagini. Di Nicola dovrà adesso rimanere in carcere con l’accusa di tentato omicidio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button