Politica

«Non c’è spazio per voci fuori dal coro». Si dimette consigliere a Santomenna. Amministrazione a rischio

SANTOMENNA. «Non c’è spazio per discussioni, critiche o voci fuori dal coro. Non c’è possibilità di incidere sulle decisioni già prese in partenza»: con queste parole, contenute all’interno di una lettera protocollata una decina di giorni fa al Comune di Santomenna, Rosamaria Piserchia ha presentate le sue dimissioni dal ruolo di consigliere comunale.

Ex membro della maggioranza del sindaco Massimiliano Voza, Piserchia ha scelto di uscire dal consiglio anche per la mancata condivisione di una denuncia presentata dal Comune di Santomenna al giornale L’Occhio di Salerno e Provincia.

La lettera di dimissioni

Le dimissioni sono «dettate dalla forte convinzione che è più che mai necessario offrire e richiedere, alle giovani generazioni, un’assunzione di responsabilità nell’impegno politico e sociale».

Piserchia afferma di essere stata «orgogliosa di aver ricoperto in questi quasi cinque anni il ruolo di consigliere comunale di questo paese, nel quale sono nata ed ho vissuto, e di essermi sempre battuta nel limite delle mie possibilità per dare dignità e forza a questa importante assemblea elettiva».

Aggiunge nella lettera l’ormai ex consigliera: «Oggi mi sento demotivata e a disagio. Le ultime vicende amministrative mi hanno trovata in disaccordo, avrei voluto un ruolo più attivo del consiglio comunale e non così subordinato alle delibere della giunta. Non sarebbe giusto continuare non condividendo il percorso che la maggioranza sta portando avanti.

Mi dimetto perché il ruolo di consigliere comunale è limitato ad approvare atti scaturiti da decisione già intraprese dalla giunta e dal sindaco.

Avevo intrapreso questa avventura con entusiasmo e umiltà, sperando di poter dare un contributo concreto al paese. Purtroppo non c’è spazio per la discussione né per le critiche o le voci fuori dal corso e non c’è possibilità di incidere sulle decisioni già prese in partenza.

Oltre a quanto espresso, non sono stata d’accordo in modo particolare con tutte le ultime decisioni prese dal sindaco (denuncia formale al quotidiano on line “L’Occhio di Salerno e Provincia” per presunte bugie sulle tasse pagate dalla popolazione, una denuncia che peserà sul prossimo bilancio comunale).

Sottolineo l’orgoglio di aver ricoperto questa carica per quasi tutta la legislatura e di essermi impegnata, nei limiti delle mie possibilità, nel dare il mio contributo a questa importante assemblea elettiva. Ringrazio i miei elettori e tutti coloro che mi hanno sempre sostenuta nell’espletare la non semplice carica di consigliere».

Nel corso del consiglio comunale odierno, a sostituire la dimissionaria Rosamaria Piserchia avrebbe dovuto essere la prima dei non eletti, Laura Piserchia, in rotta di collisione con il sindaco Voza. Nel corso della seduta consiliare, tuttavia, Laura Piserchia ha rifiutato la surroga.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button