Cronaca

Obbligo di iscrizione nelle liste di leva per i giovani nati nel 1999

ALTAVILLA SILENTINA. Non si tratta di un ritorno alle armi e non c’è nessun obbligo di servizio militare.

I sindaci di tutta Italia, compreso dunque il primo cittadino di Altavilla Silentina, Antonio Marra, in qualità di ufficiali di Governo sono tenuti a rendere noto che i cittadini di sesso maschile nati tra i 1 gennaio e il 31 dicembre 1999, hanno il dovere di farsi inserire nelle liste di leva del Comune in cui sono legalmente domiciliati.

In alternativa sono i loro genitori ad avere l’obbligo di curarne l’iscrizione. Nel caso in cui un giovane nato nel 1999 sia morto, i genitori, tutori o congiunti, dovranno esibire l’estratto legale dell’atto di morte rilasciato dall’ufficiale di Stato civile. Saranno iscritti d’ufficio per età presunta quei giovani che, non essendo compresi nei registri dello Stato civile, siano notoriamente ritenuti avere l’età richiesta per l’iscrizione. In pratica, seppure l’obbligo di leva militare è sospeso, i cittadini per legge devono mettersi a disposizione qualora il Governo decidesse di riattivarlo in caso fosse deliberato lo stato di guerra, ci fosse una grave crisi internazionale nella quale l’Italia è coinvolta direttamente oppure, in ragione della sua appartenenza ad una organizzazione internazionale, aumenti la consistenza numerica delle proprie Forze armate.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button