Occhio al Food: nasce il gruppo #DNApizzaiolo

L’evento ha visto come protagonisti 4 pizzaioli, due cilentani e due napoletani, sfidarsi a colpi di pizza. Salvatore Palmigiano, Luciano Gatta, Francesco Papa, Mario Consom i protagonisti in questione.

Si è svolta lo scorso 28 Aprile la serata a 8 mani presso il B&B Ristorante e Pizzeria “Il Grappolo” di Salvatore Palmigiano ad Ascea.

L’evento ha visto come protagonisti 4 pizzaioli, due cilentani e due napoletani, sfidarsi a colpi di pizza. Salvatore Palmigiano, Luciano Gatta, Francesco Papa, Mario Conson i protagonisti in questione.



Ognuno di loro ha proposto una degustazione per un totale di 4 assaggi di pizze, al termine della quale ogni ospite attribuiva la propria preferenza. Il team vincitore è risultato essere, a fine serata, quello cilentano.

Queste le proposte del Team Cilento:

“Mediterranea”: crema di carciofi, asparago selvatico, alici di Menaica, pomodorino giallo cilentano, pomodoro secco, fiordilatte, olio evo;

“Salvatore”: cornicione ripieno di ricotta di bufala e pomodoro secco, caciocavallo podolico, pomodorini, patate lesse, fior di latte, rucola, fonduta di grana, olio evo.




Queste invece le proposte del Team Napoli:

“Marugliar”: salmone affumicato, provola affumicata, granella di pistacchio, menta, mela verde, olio evo;

“Antonell”: (fritta) provola, ricotta, mortadella, granella di pistacchio, limone.




Inoltre, per concludere degnamente la degustazione, uno dei pizzaioli del team Napoli, Mario Conson, ha proposto una deliziosa pizza dolce con impasto al cacao, guarnita con crema spalmabile alle nocciole, fragole e panna.



I quattro giovani talenti del mondo pizza hanno approfittato dell’occasione per annunciare la nascita di un nuovo gruppo, #DNApizzaiolo, il cui nome trae origine dalla simpatica ma giusta riflessione che mi è stata esposta da Salvatore Palmigiano, il padrone di casa: “Abbiamo avuto questa idea perché ognuno di noi è figlio d’arte, si potrebbe dire, visto che veniamo tutti da famiglie di pizzaioli”.




Scopo di questa nuova aggregazione di giovani talenti è innanzitutto la valorizzazione e diffusione della pizza napoletana, patrimonio Unesco, coinvolgimento di enti pubblici nell’organizzazione di eventi, ed anche corsi di formazione per chiunque voglia accostarsi al mondo pizza o per pizzaioli già esperti.

TAG