Occhio al Food: Barbacià – Sarno

Il Ristorante Pizzeria Barbacià di Angelo Squillante nasce con l'idea di esaltare le eccellenze agroalimentari del territorio sarnese.

Il Ristorante Pizzeria Barbacià di Angelo Squillante nasce con l’idea di esaltare le eccellenze agroalimentari del territorio sarnese.

 

Fin dai tempi più antichi l’agro sarnese (e più ampiamente nocerino) è stato ritenuto un tesoro prezioso per la sua terra ricca e fertile, capace di restituire ai coltivatori bontà di ogni specie; da qui la denominazione romana di “Campania felix” attribuita alla nostra regione.

 

È qui che nasce l’idea di Angelo Squillante, sarnese doc, di aprire un ristorante/pizzeria che esalti e difenda i prodotti della sua terra.

Così il 5 maggio 2014 inizia questa sua nuova avventura, che approda per la prima volta al mondo food. È lui in persona ad occuparsi dei lavori di ristrutturazione: prima di Barbacià, Angelo lavorava per l’impresa di famiglia come costruttore.

 

L’ambiente appare subito molto accogliente, rustico, il posto ideale dove potersi aspettare di trovare piatti tipici della cucina sarnese e più genericamente campana.

Angelo ci tiene particolarmente ad esaltare e preservare la sua terra a 360 gradi, non solo in cucina; infatti al mio arrivo mi mostra dei bellissimi piatti, dipinti a mano, rappresentanti degli scorci dell’antica Sarno.

 

Barbacià (dal soprannome con cui Angelo è conosciuto nel suo paese) opera un’attenta selezione delle materie prime: verdure a km 0 e menù tutto incentrato del territorio (stocco, minestra maritata, iammarielli – cioè gamberetti di fiume).

Inoltre fa riferimento ad aziende agroalimentari di prestigio, come Gustarosso, corbarino dell’azienda “Sapori di Corbara” di Paolo D’Amato, tonno Iasa, colatura di alici presidio slow food “Arca del gusto”; salumi di maialino nero “Mastro Enrico”.

L’offerta culinaria che potrete trovare da Barbacià quindi è davvero variegata.


 

Da brava “Boss delle Pizze” durante la mia visita ne ho provate diverse, per mano del pizzaiolo Stefano De Martino (che da poco ha chiuso la sua collaborazione con Barbacià e di cui avrete notizie in un prossimo articolo; il testimone è stato passato al giovanissimo pizzaiolo sarnese Salvatore Perillo).

In primis la solita Bufalina, che rappresenta sempre la prova del nove sia per fattura che per cottura: una pizza che rispecchia la moderna tendenza al cornicione alveolato.



Seconda pizza provata è quella col pesto: pesto di basilico fatto in casa (senza pinoli, ma solo basilico olio e parmigiano), pomodorini del piennolo conditi con origano e aglio, capocollo di maialino nero casertano, scaglie di parmigiano reggiano 36 mesi, fior di latte.


Impossibile non provare la Stoccaiola : stoccafisso all’insalata, base focaccia con cacio ricotta del Cilento, olive verdi, scarole a crudo.



Se avete trovato interessante ed appetitoso questo articolo, non vi resta che fare visita a casa di Angelo Squillante, il suo Barbacià, dove gusto e cortesia sono all’ordine del giorno.


Ristorante pizzeria Barbacià
Piazza Marconi (25,32 km) 84087 Sarno
Tel. 324 849 6142

TAG