Cronaca

Odissea all’aeroporto di Lisbona per cinque viaggiatori campani

NAPOLI. «Siamo stati lasciati a terra all’aeroporto di Lisbona. Ed è stata una Odissea ritornare». Sono furiosi i passeggeri del volo Fr1317 che venerdì scorso doveva partire alle 17 per Napoli. Tra questi tanti turisti e pellegrini campani che hanno dovuto affrontare mille peripezie e spese ingenti per rientrare a casa.

Un inferno per i passeggeri tra cui almeno cinque salernitani, due insegnanti di Salerno, una coppia di Scafati e un’impiegata di Sant’Egidio del Monte Albino.

L’odissea all’aeroporto di Lisbona

«Dovevamo prendere a Lisbona il volo per Napoli delle 17 con la compagnia Ryanair – spiega l’insegnante Marianna Amendola di Salerno – Ma è stato spostato alle 21. Verso le 20.30 ci è stato detto che l’aereo sarebbe partito alle 23.30. Mentre eravamo in fila per andare a prendere il panino offerto dalla compagnia (valore 5 euro) o per prendere il modulo del rimborso ci hanno comunicato che il volo era stato cancellato e che dovevamo andare al desk della Ryanair, dove subito si è fatta una fila enorme.

Continua a leggere

Articoli correlati

Back to top button