Olevano sul Tusciano, lite per un muro di recinzione: “Non doveva essere abbattuto”

Tribunale-rigetta-rivendicazione

Quel muro di recinzione che delimitava la corte di una vecchia casa, separandola dalla piazza del paese, non doveva essere abbattuto

Quel muro di recinzione che delimitava la corte di una vecchia casa, separandola dalla piazza del paese, non doveva essere abbattuto: la demolizione fu un abuso d’ufficio.

Lite per un muro di recinzione

Con quest’accusa il gup del tribunale di Salerno Scermino ha decretato il rinvio a giudizio del comandante della polizia locale di Olevano, Luigi De Rosa che, il 18 gennaio dello scorso anno, senza che nessun ufficio comunale avesse ingiunto la rimozione, inviò alcuni operai della comunità montana a procedere.

Il dibattimento partirà il prossimo 7 gennaio quando il comandante, assistito dall’avvocato Pellegrino, comparirà davanti al secondo collegio della terza sezione penale.

TAG