Cronaca

Mariniello condannato all’ergastolo: “L’omicidio Barbarulo fu premeditato”

Omicidio Barbarulo, le motivazioni dell'ergastolo di Mariniello. Un omicidio che - secondo i giudici - fu "premeditato"

Arrivano le motivazioni della Cassazione sulla condanna all’ergastolo per Macario Mariniello per l’omicidio dell’ex sindaco Giorgio Barbarulo. Un omicidio che – secondo i giudici – fu “premeditato” da parte dell’ex capozona della Nco negli anni 80 come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Omicidio Barbarulo, le motivazioni della condanna all’ergastolo di Mariniello

L’ex esponente della Nuova camorra organizzata di Raffaele Cutolo era imputato per i fatti risalenti al 29 luglio del 1980. Quel giorno, Mariniello, sorprese l’avvocato Barbarulo in atteggiamenti intimi con la sorella presso lo studio legale in quel di Nocera. Secondo le accuse, i due si ritrovarono a discutere poco dopo fino a che Mariniello estrasse una pistola calibro 7,65 esplodendo otto colpi.

Articoli correlati

Back to top button