Omicidio De Santi a Capaccio Paestum, un altro striscione contro l’assassino: “Meriti le lame”

omicidio-de-santi-capaccio-paestum-striscione-assassino-lame

Omicidio De Santi a Capaccio Paestum: spunta un altro striscione contro l'assassino Galdoporpora. La città è tutta contro l'assassino

Omicidio De Santi a Capaccio Paestum: spunta un altro striscione contro l’assassino Galdoporpora. La città è tutta contro il killer.

“Meriti una fine con le lame”: altro striscione contro l’assassino di Capaccio Paestum

Dopo lo striscione di ieri sera durante la fiaccolata in memoria di Francesco De Santi, il ragazzo vittima dell’omicidio di Capaccio Paestum, ne spunta un altro che fa chiaramente riferimento all’assassino Vincenzo Galdoporpora: “Infame hai usato le lame….. Ti auguriamo una fine tale”. Ma non solo questi, infatti, ce ne sarebbero ancora altri in giro per le contrade Licinella e Torre di Mare. A riportare la notizia è “Info Cilento”.

Già ieri sera, numerosi cittadini capaccesi erano scesi in strada con un manifesto preciso “Una sola parola… ergastolo!”, chiaro messaggio che la rabbia è tanto per la morte del giovane pizzaiolo, deceduto in seguito a una lite degenerata in 4 coltellate che non hanno dato scampo alla vittima.

A cosa va incontro l’assassino

E l’ergastolo è proprio ciò che Galdoporpora rischia di più, dato che le circostanza lasciano intendere che l’omicidio sarebbe stato premeditato. Infatti, lo stesso killer ha confessato di essere andato a casa di un amico dopo il primo litigio, tra l’altro fisico, con De Santi. Successivamente è tornato al Bar Buddha sferrandogli 4 coltellate: una alla schiena, una sotto l’ascella, una al petto e una al braccio.

I funerali

Questa mattina ci saranno i funerali di Francesco De Santi. Le esequie sono previste per le ore 10 e 30 presso la chiesa di Santa Maria Assunta alla Licinella

 

 

 

 

 

 

 

 

TAG