Cronaca

Omicidio a Diamante, si cerca un 20enne di Scafati

SCAFATI. Omicidio a Diamante, si cerca un 20enne di Scafati. Al momento risulta irreperibile. Potrebbe aver avuto un ruolo chiave nella rissa scoppiata per futili motivi che ha portato alla morte di Francesco Augieri. Il 23enne di Cosenza è deceduto dopo una lite tra giovani in una piazzetta di Diamante, all’ingresso del ponte vecchio, alle 4 di mercoledì scorso.

Omicidio a Diamante, si cerca un 20enne di Scafati

Il giovane dell’Agro nocerino, per una spallata involontaria come ricostruito dagli inquirenti, lo avrebbe ucciso con un fendente alla gola, dopo i colpi al cuore e alla spalla. Assieme a lui è rimasto ferito ad una gamba un amico del napoletano, il 37enne Raffaele Criscuolo di Boscotrecase, che sarebbe intervenuto per difenderlo.

Augieri, studente universitario, figlio di un medico di Rende stimato e conosciuto in città, era nella cittadina dell’Alto Tirreno cosentino assieme ad alcuni amici, quando – per cause ancora in corso di accertamento – due gruppi di giovani davanti a un locale hanno iniziato a litigare e poi qualcuno di loro avrebbe tirato fuori dei coltelli. Francesco – “Ciccio” per gli amici e per i tifosi del Cosenza calcio di cui era un tifoso – è stato accoltellato, assieme a lui è rimasto ferito anche l’amico boschese.

Francesco Piccolo

Giornalista professionista, direttore del network L'Occhio che comprende le redazioni di Salerno, Napoli, Benevento, Caserta ed Avellino. Direttore anche di TuttoCalcioNews e di Occhio alla Sicurezza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button