Omicidio D’Onofrio a Salerno: Siniscalchi sceglie il silenzio e si dichiara innocente

omicidio-donofrio-salerno-siniscalchi-rito-abbreviato

Omicidio D'Onofrio a Salerno: Siniscalchi sceglie il silenzio ma si dichiara innocente in merito al caso. Si è avvalso della facoltà di non rispondere

Omicidio D’Onofrio a Salerno: Eugenio Siniscalchi sceglie il silenzio ma si dichiara innocente in merito al caso. Si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Siniscalchi in silenzio davanti al giudice: si dichiara poi innocente

Questa mattina c’è stato l’interrogatorio per Eugenio Siniscalchi, accusato dell’omicidio di Ciro D’Onofrio. Davanti alle domande del gip di Salerno, Marilena Albarano, l’uomo ha preferito il silenzio, avvalendosi dunque della facoltà di non rispondere.

Tuttavia, durante l’interrogatorio di garanzia, Siniscalchi ha voluto comunque dichiarare la sua innocenza in merito al caso che lo vede al centro dell’attenzione. Siniscalchi è detenuto per reati di droga ma ha preferito il confronto con gli inquirenti.

Si pensa tuttavia che l’interrogatorio possa essere stato viziato a causa dell’attentato verificatosi ieri sera ai danni dei genitori di Siniscalchi: infatti, due uomini a bordo di uno scooter hanno esploso colpi di pistola contro l’auto guidata dal padre, il quale era in compagnia della moglie e della compagna del presunto killer.

 

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG