Omicidio delle Fornelle a Salerno: Valeria Tura De Marco assolta ma aiutò il fidanzato

salerno-omicidio-fornelle-avvocato-assoluzione-daniela-tura-de-marco

Omicidio delle Fornelle a Salerno: arriva l'assoluzione per Valeria Tura De Marco dalle accuse, ma secondo gli inquirenti avrebbe aiutato l'ex fidanzato

Omicidio delle Fornelle a Salerno: arriva l’assoluzione per Valeria Tura De Marco dalle accuse, ma secondo gli inquirenti avrebbe aiutato l’ex fidanzato. Adesso potrebbe essere indagata per favoreggiamento.

Salerno, Valeria Tura De Marco assolta dall’omicidio delle Fornelle

Valeria Tura De Marco è stata assolta dall’accusa di concorso morale in omicidio per quanto riguarda la morte del padre nel quartiere delle Fornelle, a Salerno il 20 febbraio 2016. A riportare la notizia è il quotidiano “Il Mattino”.

Tuttavia, nonostante ora la donna possa tirare un sospiro di sollievo, non si tratta di un’assoluzione a formula piena visto che potrebbe arrivare un nuovo capo di imputazione per favoreggiamento. Secondo gli inquirenti, Valeria avrebbe aiutato l’ex fidanzato, Luca Gentile, nell’assassinio di suo padre, Eugenio Tura De Marco. Lo stesso Gentile pochi giorni fa è stato condannato in via definitiva dalla Cassazione a 16 anni e 8 mesi di carcere.

Per quell’omicidio Valeria è stata assolta, evitando così 21 anni di carcere chiesto dal sostituto procuratore Elena Guarino. Proprio la procura attende ora di leggere le motivazioni per valutare l’ipotesi di presentare appello. Una decisione non scontata in quanto è difficile da dimostrare quella che secondo l’accusa trasforma un eventuale proposito di Daniela in condotta di efficacia causale.

TAG