Cronaca

Omicidio Fortino, l'autopsia conferma morte per colpo all'addome: Giancane resta in carcere

NOCERA INFERIORE. L’autopsia effettuata ha confermato che Maurizio Fortino è morto per il colpo fatale ricevuto all’altezza dell’addome. L’esame è stato svolto nel pomeriggio, alla presenza dei consulenti Ricci e Mirabella. La famiglia della vittima è assistita dall’avvocato Andrea Vagito. Davide Giancane, 42enne accusato per l’omicidio Fortino resta in carcere.

Come racconta il portale Today, L’uomo, pur non volendo uccidere l’infermiere 52enne, ha dichiarato di aver perso il controllo. Davide Giancane è accusato di omicidio volontario. I funerali dell’infermiere si terranno nella chiesa di Santa Monica, a Nocera Inferiore, nella mattinata di domani alle ore 10.30.

 

 

Articoli correlati

Back to top button