Omicidio Gareffa a Vibonati: negato il risarcimento alla famiglia

omicidio-gareffa-vibonati-negato-risarcimento-famiglia

Omicidio di Pierangela Gareffa a Vibonati: i giudici hanno negato il risarcimento danni alla famiglia. Il caso è destinato a continuare

Omicidio di Pierangela Gareffa a Vibonati: i giudici hanno negato il risarcimento danni alla famiglia. Il caso è destinato a continuare.

Vibonati: niente risarcimento per l’omicidio di Pierangela Gareffa

Attendono il risarcimento per l’omicidio di Pierangela Gareffa, ma i giudici hanno negato il risarcimento danni alla famiglia della stessa vittima.

Come riporta il quotidiano “La Città”, i fatti risalgono a 5 anni fa, quando la donna fu vittima di omicidio per mano del marito, Efisio Pili. Dopo l’ennesima lite, l’uomo sferrò della coltellate alla compagna, facendola morire in una pozza di sangue.

Per quel delitto, Pili è stato condannato a 14 anni di carcere, più altri tre in una casa di cura e di custodia. Eppure, nonostante la sentenza, i parenti ancora non hanno visto nulla in merito a un possibile risarcimento per la perdita della propria parente.

L’avvocato della madre e della sorella di PierangelaGiovanni Falci, ha impugnato il provvedimento della Commissione che ha negato loro il risarcimento, citando in giudizio il Ministero dinanzi al Tribunale di Lagonegro.

TAG