Omicidio a Giffoni Sei Casali, la vittima è Domenico Pennasilico: fermati due uomini

Omicidio a Giffoni Sei Casali. La vittima è il 60enne Domenico Pennasilico. Fermati due uomini: ora dovranno rispondere dell'accusa di omicidio

Omicidio a Giffoni Sei Casali. La vittima è il 60enne Domenico Pennasilico. Fermati due uomini: ora dovranno rispondere dell’accusa di omicidio.

Omicidio a Giffoni Sei Casali

Tragedia a Giffoni Sei Casali. È stato ritrovato senza vita il pastore 60enne che nella giornata di ieri era scomparso.

L’uomo era in compagnia di suo figlio, quest’ultimo era lontano da lui. All’improvviso è stato udito un colpo d’arma da fuoco, ed il giovane è fuggito via. Poco dopo, è ritornato sulle tracce del padre, senza ritrovarlo.

Il corpo  senza vita del 60enne è stato ritrovato in un burrone. Per il recupero è stato mobilitato un elicottero dei Vigili del Fuoco. Ancora non si conoscono le cause del decesso.

Fermati due uomini

Una questione irrisolta tra pastori alla base dell’omicidio del 60enne Domenico Pennasilico. L’uomo prima di morire ha avuto il tempo di telefonare ad un proprio congiunto che, in località Sieti, ha indirizzato i Carabinieri.

Giunti sul posto i militari dell’Arma hanno trovato nel dirupo il figlio vegliare il padre, oramai, senza speranza. Mentre i Vigili del Fuoco recuperavano il cadavere dal dirupo in cui era caduto, la testimonianza del ragazzo – testimone oculare – è stata decisiva: meno di un’ora dopo un padre ed un figlio di Giffoni Valle Piana erano già ristretti in caserma della stazione carabinieri di Battipaglia, interrogati su movente, arma e dinamica dell’agguato. L’accusa, pesantissima, è di omicidio. Bisognerà capire se di tipo ‘volontario’ o ‘preterintenzionale

TAG