Cronaca

Omicidio Pascuzzo, l’assassino in lacrime: «Ora ho capito cosa ho fatto»

BUONABITACOLO. «Valuteremo la confessione resa dal mio assistito una volta acquisite tutte le carte. Procederò quindi alla richiesta di copia di tutti gli atti di indagine sino ad ora compiuti al fine di valutare la completa fondatezza della confessione del mio assistito». Questa la dichiarazione del difensore di Karol Lapenta, in seguito all’interrogatorio di garanzia del diciottenne, reo confesso dell’omicidio di Antonio Pascuzzo.

Omicidio Pascuzzo, l’assassino in lacrime: «Ora ho capito cosa ho fatto»

Come racconta Il Mattino, Il diciottenne ha portato gli inquirenti nella macelleria di Montesano sulla Marcellana dove aveva riportato il coltello dell’omicidio, dopo averlo pulito. Karol è ora stato trasferito al carcere di Potenza e nel tragitto è scoppiato in lacrime.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button