Omicidio Violeta. Nuovo video del fratello: “Ero arrabbiato, scusatemi”

Ero in preda all'alcol e alla disperazione e per questo ho detto quelle cose. Chiedo scusa. Sono molto addolorato, mettetevi al mio posto

SALA CONSILINA. Kevin, il fratello di Violeta, la donna uccisa sabato a Sala Consilina, chiede scusa dopo il video pubblicato ieri. In preda alla rabbia e all’alcol, aveva mosso forti accuse al cognato, incolpandolo della morte della sorella.

Omicidio Violeta. Nuovo video del fratello: “Scusatemi”

Oggi Kevin pubblica un altro video in cui si scusa e in cui spiega i motivi che lo avevano condotto a teli accuse:

“Ero in preda all’alcol e alla disperazione – dice – e per questo ho detto quelle cose. Chiedo scusa. Sono molto addolorato, mettetevi al mio posto. Io ho parlato per rabbia ma so che se ne occuperà la giustizia. Ho parlato con i familiari di mio cognato, ai quali chiedo scusa. So che loro si stanno prendendo cura dei miei nipoti. Non ho cattive intenzioni. Lui ha minacciato mia sorella ma dall’Italia mi dicono si sia trattato di un incidente, la taniche sono cadute da mano di Gimmino e si è scatenato l’incendio”.

 

TAG