Cronaca

Operaio morto a Ravello, arrivano le condanne

RAVELLO. Arriva la condanna in primo grado per la morte di Nicola Acampora, operaio edile caduto da un costone roccioso a Ravello.

Giuseppe Greco, l’allora caposquadra, è stato condannato a due anni e sei mesi, idem Gerardo Gaeta. È andata “meglio” all’ingegnere Antonio Sansone, condannato ad un solo anno.

L’accusa è di omicidio colposo per il mancato rispetto delle norme di sicurezza sul lavoro. Il Mattino riporta inoltre che l’operario, cadendo, precipitò dall’altezza di ben cinquanta metri, un volo poco piacevole fatto al costo della vita.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button