Operazione Peter Pan, droga tra Battipaglia ed Olevano: ecco le sentenze

albanella-minacce-affittuario-fucile-imprenditore-processo

Si è chiusa con le attese sentenze l'operazione antidroga Peter Pan, che nel febbraio 2015 aveva portato a 12 arresti tra Battipaglia ed Olevano

BATTIPAGLIA. Si è chiusa con le attese sentenze l’operazione antidroga denominata Peter Pan, che nel febbraio 2015 aveva portato a 12 arresti tra Battipaglia ed Olevano sul Tusciano. Il giudice della seconda sezione penale del Tribunale di Salerno, Ennio Trivelli, ha pronunziato ieri la sentenza nei confronti di Salvatore Cavaliere, Angelo Caruccio, Michele Santese, Raffaele D’Avino, Davide D’Alessio ed Assunta Esposito. Tutte le altre posizioni erano state già definite con diversi patteggiamenti davanti al gup negli scorsi anni.

Le condanne

  • Salvatore Cavaliere, 28 anni, difeso dall’avvocato Raffaele Di Matteo, è stato dichiarato colpevole delle cessioni di droga in favore di Alessio Gorga e Alen Salerno. La pena è di un anno di reclusione e 1.500 euro di multa, oltre al pagamento delle spese processuali.
  • Angelo Caruccio, difeso dall’avvocato Damiano Balistrieri, è stato dichiarato colpevole e condannato ad un anno e quattro mesi di reclusione, a 5mila euro di multa e al pagamento dele spese processuali.

Le assoluzioni

Assolti Michele Santese (difeso dall’avvocato Daniele Olivieri), Raffaele D’Avino (difeso dall’avvocato Paola Ianni), Davide D’Alessio (difeso dall’avvocato Carmen Rosalia) ed Assunta Esposito (difesa dall’avvocato Domenico Di Napoli).

L’operazione Peter Pan

Gli arresti erano scattati il 5 febbraio 2015. La Polizia di Stato appartenente al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia aveva eseguito 12 provvedimenti restrittivi a carico di persone che si erano associate al fine di spacciare sostanze stupefacenti. Si trattava di:

  • Paolo Cesaro, di Battipaglia
  • Angelo Caruccio, di Olevano Sul Tusciano
  • Felice Noschese, di Battipaglia
  • Pasquale Nigro, di Battipaglia
  • Giuseppe Trotta, di Battipaglia
  • Luca Bonaparte, di Olevano Sul Tusciano
  • Angelo Gioia, di Olevano Sul Tusciano
  • Salvatore Cavaliere, di Battipaglia
  • Orazio Colangelo, di Olevano Sul Tusciano
  • Antonio Calvanese, di Olevano Sul Tusciano
  • Michele Santese, di Olevano Sul Tusciano
  • Luigi Ruggiero, di Olevano Sul Tusciano.

All’epoca dei fatti e secondo gli inquirenti, questi giovani erano stabilmente dediti allo spaccio di droga, soprattutto hashish e marijuana, nonché cocaina, che distribuivano a giovani assuntori, alcuni dei quali minorenni, provenienti dai comuni della Piana del Sele.

In particolare le dosi venivano cedute in un noto bar della zona ovvero all’interno delle ville comunali di Olevano Sul Tusciano e del rione Sant’Anna di Battipaglia, con la copertura di vedette che avevano il compito di segnalare la presenza delle forze dell’ordine.

Alcuni spacciatori preferivano cedere le sostanze direttamente dalle loro abitazioni avvalendosi anche dell’uso di un cestino di vimini (paniere).

L’operazione, denominata Peter Pan, aveva rivestito una particolare importanza nella lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti perché aveva visto coinvolti giovani assuntori che spesso si avvicinano al mondo della droga consumando inizialmente le cosiddette droghe leggere.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG