Cronaca

Opere sacre rubate: verranno restituite ai fedeli del Vallo di Diano

I carabinieri della tutela patrimonio culturale hanno recuperato alcune opere appartenenti al patrimonio artistico della diocesi di Teggiano – Policastro e il 30 novembre verranno restituite alle comunità parrocchiali.

Le opere, per un valore totale di circa duecentomila euro, erano state rubate nel corso di vari episodi criminosi avvenuti negli anni passati:

  • una statua in legno raffigurante “Gesù Bambino benedicente con aureola” ed un turibolo in argento sbalzato ed ornato di figure di angeli, risalenti al XVIII secolo, asportati il 3 marzo 2016 dalla chiesa “San Pietro Apostolo” di Sala Consilina;
  • due lastre in marmo policromo con decorazioni a rilievo ed un tabernacolo, il tutto asportato il 3 maggio 1998 dalla chiesa “Santa Maria Maggiore” di Atena Lucana;
  • dipinto olio su tela raffigurante “Sant’Antonio Abate e San Rocco”, risalente al XVII secolo, di scuola napoletana, asportato nel 1990 dalla chiesa “San Pietro Apostolo” di San Pietro al Tanagro.

Queste opere saranno ufficialmente restituite alle parrocchie del Vallo di Diano nel corso di una cerimonia ufficiale in programma giovedì, 30 novembre prossimo, ore 16, nella cornice della Certosa di San Lorenzo in Padula.

Articoli correlati

Back to top button