Eventi e cultura

Opportunità in areonautica e ingegneria industriale: il convegno a Eboli

EBOLI.  Martedì 21 novembre, nell’aula magna dell’Istituto Industriale Enrico Mattei di Eboli si terrà l’incontro dal titolo “Aeronautica, ingegneria industriale e territorio: opportunità e prospettive”che tenderà a mettere in rilievo le possibili opzioni per l’imprenditoria locale e per l’occupazione, specie giovanile.

L’incontro, che inizierà alle 10, sarà aperto dalla dirigente scolastica, Laura Cestaro, e da Massimo Cariello e Mimmo Volpe, sindaci di Eboli e Bellizzi, le due città che ospitano sul territorio istituti dell’IIS Mattei-Fortunato. Le relazioni saranno affidate ad Antonio Pietrosanto, presidente del corso di studi in ingegneria elettronica, che interverrà sul tema “Ingegneria industriale ed orientamento consapevole.

Luigi Carillo, tenente colonnello dell’Aeronautica Militare, relazionerà sulle “Modalità di accesso all’Accademia Aeronautica: formazione e cultura militare. 

Luigi Punzo, presidente del consiglio di amministrazione di Tesi srl, azienda che ha già assunto 6 collaboratori provenienti dall’IIS Mattei-Fortunato, illustrerà il tema “Le costruzioni aeronautiche: un settore in crescita”.

Giovanni Basso, dirigente dell’area amministrativa Aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi interverrà sulle “Prospettive di sviluppo dell’aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi”.

«L’evento è la cifra della efficace interazione fra offerta formativa della scuola, alternanza scuola lavoro, prospettive occupazionali sul territorio e formazione successiva – spiega la dirigente scolastica dell’IIS Mattei-Fortunato, Laura Cestaro – i dati elaborati dal Miur rilevano, in controtendenza nazionale, che i nostri studenti ad un anno dal diploma hanno già un contratto di lavoro o continuano con successo il percorso formativo post diploma. Le sinergie attivate con gli enti, le istituzioni e le aziende di settore garantiscono il successo formativo e lavorativo dei nostri studenti. Il nostro territorio offre senza dubbio opportunità di lavoro concrete ed un’offerta formativa di eccellenza, che con questo evento intendiamo doverosamente condividere con la comunità educante e gli stakeholders».

Articoli correlati

Back to top button