Cronaca

Orrore a Scafati: rinchiusa in cantina e violentata per 9 anni

SCAFATI. Un ritrovamento choc dei carabinieri.

Teresa, ragazza scafatese, per nove anni è stata rinchiusa nella cantina della propria abitazione e ripetutamente violentata dal padre. La madre, pur non condividendo, lo ha coperto. «Sta facendo le scuole al nord, dalla zia, lì si vive meglio», era questa l’usuale risposta adottata per eludere la curiosità di quanti chiedessero della ragazza, che invece stava vivendo l’inferno tra le quattro mura che, invece, dovrebbero rappresentare pace e conforto per ogni adolescente.

Racconta la storia Marco Esposito, noto attivista contro la violenza sulle donne e padre del progetto “il silenzio ti uccide”, che sottolinea come sia stato proprio il silenzio della madre di Teresa ad aver coperto le abominevoli gesta del consorte e dato vita ad un racconto che nessuno vorrebbe mai ascoltare.

 

Articoli correlati

Back to top button