Cronaca

Ospedale di Cava de’ Tirreni, torna l’incubo chiusura: rianimazione off limits

Ospedale di Cava de' Tirreni, torna l'incubo chiusura con la rianimazione ancora off limits e Chirurgia ed ortopedia senza medici

Ospedale di Cava de’ Tirreni, torna l’incubo chiusura con la rianimazione ancora off limits e Chirurgia ed ortopedia senza medici a causa delle carenze di organico ed i pensionamenti. Come riporta Il Mattino, restano fermi i lavori di ristrutturazione.

Incubo chiusura dell’ospedale di Cava de’ Tirreni

“Ora basta. La situazione nell’ospedale è peggiorata. Mancano medici in diversi reparti, la rianimazione è praticamente all’osso. Non c’è traccia dei lavori di ristrutturazione per il nosocomio, che dovevano iniziare a metà marzo con i famosi 4 milioni e 358mila euro stanziati dalla Regione Campania. Dal tavolo tecnico sull’ospedale, istituito dalla maggioranza ed opposizione nella commissione consiliare salute, attendiamo risposte. Comprendiamo che i politici sono concentrati su altre questioni come fibra ottica, lavori stradali, aumento di tasse ecc, ma il nostro ospedale, la medicina territoriale non possono essere dimenticati”, scrivono i rappresentanti del Comitato civico Il Piccolo Antonio Civetta – Cava de’Tirreni e Costa d’Amalfi.

Articoli correlati

Back to top button