Cronaca

Ospedale di Nocera-Pagani, lavoratori in agitazione

“La revisione della spesa per il direttore sanitario del presidio di Nocera/Pagani sta a significare solo la chiusura di servizi come avviene a Pagani per il laboratorio di analisi cliniche e riduzione di quote di salario accessorio con decurtazioni illegittime ed arbitrarie ma solo per i meno abbienti – infermieri e operatori socio sanitari. il tutto si inquadra in uno scenario di assenza di organizzazione e riordino delle strutture e dei servizi sanitari”.

Lo scrive in una nota Pietro Antonacchio, segretario Cisl – Fp. L’ assenza di capacità di gestione dei dirigenti delle strutture periferiche dell’agro nocerino sarnese con specifico riferimento al presidio di Nocera/Pagani – prosegue Antonacchio – ha raggiunto una situazione non più tollerabile. speriamo che il manager squillante intervenga immediatamente per ripristinare sane e corrette relazioni sindacali poiché i processi di riordino e riorganizzazione dei servizi senza la partecipazione responsabile del sindacati oltre ad essere vani rischiano di arrecare ulteriori danni ai cittadini in un sistema oramai già al collasso”.

Articoli correlati

Back to top button