Cronaca

Ospedale Eboli, M5S: «Pronto Soccorso con carenze igieniche e sanitarie»

Nella mattinata di ieri, i Consiglieri Regionali, Valeria Ciarambino e Michele Cammarano, ed i Portavoce alla Camera dei Deputati, Virginia Villani e  Cosimo Adelizzi, tutti appartenenti alle fila del Movimento 5 Stelle, hanno effettuato una visita ispettiva presso l’ospedale “Maria SS. Addolorata” di Eboli, a seguito di segnalazioni di alcune criticità nella struttura.

Il commento:

«Abbiamo riscontrato carenze igienico sanitarie nei locali del Pronto Soccorso, – hanno dichiarato i portavoce Valeria Ciarambino e Michele Cammarano – con i bagni per disabili chiusi al pubblico e con l’assenza di dispositivi igienici di supporto per il pubblico. Insieme al Direttore Sanitario e ai responsabili abbiamo ispezionato i reparti di Emodinamica, Cardiologia, Nefrologia, Urologia, Rianimazione e Medicina riscontrando disagi strutturali e difficoltà nella gestione, dovute anche alla cronica carenza di personale infermieristico e talvolta, anche medico.

Da sottolineare anche l’assenza quasi totale di operatori socio-sanitari, una situazione che costringe i già pochi infermieri a svolgere anche mansioni che non gli competerebbero.

Al direttore sanitario abbiamo chiesto l’acquisizione di dati ed atti specifici, relativamente al personale impiegato nei singoli reparti, alle liste di attesa, ai controlli sul corretto svolgimento dei lavori di pulizia e manutenzione nell’intero presidio.

Inoltre, abbiamo chiesto un dettagliato cronoprogramma sui lavori di riqualificazione del reparto di Emodinamica che inizieranno nelle prossime settimane. Non possiamo accettare la superficialità con cui vengono eseguiti i lavori di pulizia, soprattutto al Pronto Soccorso del presidio ospedaliero.

Pretendiamo per i cittadini un’offerta sanitaria che sia degna di questo nome”.

“Insieme ai consiglieri regionali abbiamo effettuato un sopralluogo – hanno concluso i deputati M5S Virginia Villani e Cosimo Adelizzi – utile sia a verificare alcune criticità che ci avevano segnalato, ma anche, per raccogliere le istanze del personale e degli utenti dell’ospedale di Eboli.

È nostra premura verificare la condizione dei presidi della rete ospedaliera del territorio per confrontare la reale situazione, rispetto a quanto emerge nella documentazione dei piani ospedalieri che vengono presentati presso il Ministero della Sanità. Ci faremo portavoce delle criticità riscontrate nelle sedi competenti».


Fonte: Le Cronache

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button