Cronaca

Ospedale Salerno, pronto soccorso sovraffollato: arriva il bed manager

SALERNO. L’ospedale Ruggi di Salerno ha deciso di ingaggiare un bed manager per cercare di combattere il sovraffollamento del pronto soccorso.

Ospedale Ruggi di Salerno, arriva il bed manager per il pronto soccorso e i ricoveri

La direzione dell’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, per cercare di risolvere il problema del sovraffollamento del pronto soccorso, ha deciso di ingaggiare un bed manager. Si tratta di uno specialista che avrà i compito di garantire massimi livelli di qualità ai ricoveri con lo scopo di evitare che il numero di posti nei reparti vada a diminuire, comportando di conseguenza caos nel trasferimento tra i vari piani.

La necessità di ingaggiare un bed manager è arrivata in seguito all‘elevato numero di accessi verificatisi dall’inizio dell’anno presso il pronto soccorso del nosocomio salernitano: ben 2700 persone hanno avuto bisogno di assistenza sanitaria seguita spesso dal dovuto ricovero. Non va ovviamente dimenticato l’aumento registratosi nel 2018, dove 95 mila persone batterono il record del 2017 con 78mila accessi. Nel 2019, visto il boom di questi primi giorni, sembra che il numero sia destinato a salire.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio